Jump to content

CaptainJackX

Beta Tester
  • Content Сount

    25
  • Joined

  • Last visited

  • Battles

    7917
  • Clan

    [BWOLF]

About CaptainJackX

  • Rank
    Able Seaman
  • Insignia

Recent Profile Visitors

208 profile views
  1. CaptainJackX

    The credit grind is ridiculous.

    The credit earning potential is one of the reasons you want to buy a tier 9 premium instead of a tier 8 premium, or a tier 7 premium, and so on, thus they have different cost. But we know that not all the ships of the same tier are the same, and this is due to some balance mistake made by WG. I mean, Belfast is way better than Indianapolis, right? Same issue with Missouri. It's very good. It happens. You'll gain some more credit than another tier 9 premium, Musashi for example. But this issue doesn't make Musashi less funny to play with, or as someone says "not convenient to buy Musashi". And with Musashi you'll still gain a lot of credits, so the issue it's not the difference in credit earning potential, but the lack of variety if a specific ship is avaible for too long.
  2. CaptainJackX

    The credit grind is ridiculous.

    I don't agree with the idea WG removed Missouri only because it makes more credits than other premium ships. In my opinion the point was to avoid too many Missouri in the game, a unique BB WITH RADAR, that create a unique situation in each battle it takes part in. In WG plans, Missouri shouldn't be a common encouter on a battle, but being for too long the only tier 9 premium that players can buy will make it a very common view in too many battles. So it was necessary to remove it to avoid this issue and not create a reduction in the variety of games you can have at high tiers. I have Missouri myself, and I play it rarely, but I bought it for it's unique skill to have the radar option on a BB, I really don't need a Missouri for grinding credits on this game.
  3. CaptainJackX

    The credit grind is ridiculous.

    Well, at least in this game you can play your favourite ships after buying their special permanent camo without losing credits. The difference with World of tanks is huge, mainly for tier 10 stuff. In wot you simply cannot enjoy your high tiers tanks without premium account, and it's really sad. In general, I find world of warships a better game with a fair economy.
  4. CaptainJackX

    Recensione nave premium, GASCOGNE.

    Il Dunkerque, premium tier 6, ha solo cannoni frontali. Perchè cambiare totalmente la nave premium tier 8? I giocatori che hanno addestrato un comandante sul Dunkerque per mesi aspettando di poterlo mettere sulla nuova premium tier 8 francese, si dovranno confrontare con una nave completamente diversa come stile di gioco. Anche solo per buonsenso, la premium tier 8 francese avrebbe dovuto rimanere in linea coi tier precedenti invece di stravolgere tutto senza una giustificazione ragionevole.
  5. CaptainJackX

    RN Roma - Facciamo il punto della situazione

    Ovviamente quei numeri sono tutto tranne che rappresentativi della qualità di una nave, dato che si parla di statistiche relative ad appena qualche migliaio di partite, che sono state fatte principalmente da giocatori sopra media, dato che le navi premium appena uscite, tendenzialmente, non vengono comprate principalmente da chi ha appena iniziato a giocare, come capita invece per navi più vecchie, tra sconti ed eventi vari. Inoltre i giocatori a cui la nave non è piaciuta, e che potrebbero quindi abbassarne le statistiche, hanno sicuramente fatto molte meno partite di quelli a cui è piaciuta, e che probabilmente stanno iniziando a giocarla bene. Perchè non è una nave che fa schifo, ma sicuramente è una nave incompresa, almeno per ora.
  6. CaptainJackX

    Nuova Corazzata Roma... Considerazioni

    Premetto che non l'ho comprata, ma in compenso l'ho affondata già qualche volta. Allora: non è il disastro galleggiante di cui parlano alcuni, ma nemmeno la nave al top di cui parlano altri. Ha uno stile di gioco particolare, penso lo si sia comunicato in tutti i modi possibili, lo sapeva mezzo mondo, e c'è lo stesso chi l'ha comprata sapendo che non è una bb standard. A me della Roma la cosa che stupisce di più è la gente che spende un sacco di soldi senza nemmeno guardare cosa compra. Poi provo a farmi un'idea di che nave sia, ma vedo che il 90% delle Roma in random vagano come zombie in fiamme, si fanno cittadellare come bestie al macello, le vedi andare a sbattere contro muri di siluri manco fossero guidate da schettino sotto psicofarmaci, o scappare dagli aerei con manovre da clown del circo. Se devo prendere come regola il comportamento della maggioranza dei giocatori, allora sono costretto ad ammettere che fa schifo. Il fatto è che i pochi che ho visto giocarla bene hanno fatto dei macelli. Quindi secondo me è principalmente colpa di giocatori che non hanno capito/non possiedono ancora quello stile di gioco che la nave richiede, ma hanno voluto comprarla lo stesso per principio. Come per ogni nave c'è da prenderci la mano, solo che con la Roma è anche più difficile.
  7. CaptainJackX

    RN Roma - Facciamo il punto della situazione

    Tutto sto hype sulla Roma ormai è perverso. Spero veramente che un bel po’ di gente la compri appena esce perche’ non vedo l’ora di trovarmene una davanti per provare a farla saltare in aria. È l’unico modo per sapere la verita’ su sta cavolo di nave. Se quelle che vedro’ in giro dovessero superare la prova del fuoco si potrebbe tornare a parlarne. Con la “camo d’artista” sopra sarebbe il top. Nessuna pieta’.
  8. CaptainJackX

    RN Roma - Facciamo il punto della situazione

    Interessante l’idea che un artista giapponese puo’ avere di una corazzata italiana. Questa è pura e misteriosa ispirazione creativa. Il cilindro gigante sopra la torre di comando cosa rappresenta, la bomba tedesca che l’ha fatta saltare in aria? E il colore rosso messo a casaccio son le schizzate di pomodoro? Tipo che il messaggio è: “ecco una bella nave-pizza galleggiante pronta ad esplodere?” Non vedo gli spaghetti. Mi sarebbe piaciuto vedere la nave ricoperta di spaghetti. No. Ci rinuncio.
  9. CaptainJackX

    RN Roma - Facciamo il punto della situazione

    Bel video, si l'incidente a cui mi riferivo è proprio quello. Il discorso ammodernamento per quelle navi nasce sempre da un fatto: che galleggiano ancora e che quindi costano ancora, sia che le si lasci ormeggiate, sia che le si porti in giro. Chi ha speso denaro per tenerle galleggianti è normale che si ponga la domanda: ma potrebbero essere sfruttate meglio, dato che stiamo pagando per mantenerle? E la prima risposta all'inizio è sempre stata: si, mettendoci sopra un sacco di missili. Ma la seconda è sempre diventata: no, smontiamo tutto e lasciamole come museo galleggiante, che se si ripagano i costi col turismo invece che combattendo fan più bella figura.
  10. CaptainJackX

    Qualche consiglio e suggerimento per iniziare

    Non fare le portaerei. Prova tutte le altre classi di navi, col tempo ognuna ti farà capire come giocare meglio tutte le altre.
  11. CaptainJackX

    Verdict on Nelson?

    It's a good bb with a pretty unique all forward main armament configuration. Pros: best repair party and HE shells among tier 7 ships. Cons: really slow: if things go wrong you cannot disengage easily; unreliable armor: if you are being targeted and focused, repair party won't guarantee you get out alive, especially in close combat, where enemy bbs can citadel you easily through your bow (incredibly frustrating) and enemy dds can damage you for max torp damage (really bad torp damage mitigation). Nelson has its own rules of engagement: not as tough as believed, it has to avoid first line and close combat, always being ready to retreat to make the most of all his repair partys; just stay at medium/long range and let them burn ;)
  12. CaptainJackX

    RN Roma - Facciamo il punto della situazione

    Certamente. Sono varie le innovazioni che potevano lasciare già intravedere il tramonto delle grandi navi da battaglia. Però effettivamente soltanto la loro combinazione agevolata dalla corsa agli armamenti dell'inizio del 900 ha determinato un'improvvisa inutilità delle corazzate in quella che secondo molti doveva invece essere la guerra in cui avrebbero portato al trionfo nei mari (così la pensavano anche i giapponesi mentre sviluppavano le portaerei ad esempio). Nessuno si aspettava che fossero inutili all'inizio della seconda guerra mondiale, se avessimo vissuto in quegli anni, a cavallo tra gli anni 20 e 30, nulla ci avrebbe lasciato intendere il contrario: gli aerei avevano ancora problemi tecnici, i siluri anche peggio, soggetti a malfunzionamenti di ogni sorta, soprattutto quando si pensava di lanciarli in mare da un aereo. Le bombe anti navi erano ancora tutte da testare, e l'attacco aereo in picchiata era una roba all'avanguardia. Organizzare navi che portassero aerei e relativi armamenti era una sfida pionieristica, all'inizio i militari nemmeno sapevano come organizzare un ponte di volo per una battaglia in grande stile, nessuno lo aveva mai fatto prima. Bisognava inventare vari sistemi e tecniche per far funzionare le armi più nuove, mentre le navi da battaglia erano un classico, affidabili quindi. Soltanto quando i primi aerei hanno iniziato a ripagare la fatica fatta dai loro propositori, l'investimento di fiducia, soldi, risorse umane messo in atto da alcuni paesi i cui cittadini ci vedevano lungo, allora è diventata chiara a tutti la cantonata presa con lo sviluppo delle corazzate. Finché sono state l'unica grande arma che si poteva avere in marina, non avevano alternative ovviamente.
  13. CaptainJackX

    RN Roma - Facciamo il punto della situazione

    La Roma continua a non piacermi per stile di gioco, comunque dato che campa principalmente di stealth, basta massimizzare quello ed è fatta. Per 4 punti metti CE e Fire Prevention, per 3 metti Basics of Survivability e Superintendent, per 2 EM e Adrenaline, e per 1 PT. Contrastando il fuoco aiuti anche lo stealth oltre a campare di più. Veramente non penso abbia senso giocarla diversamente, è veramente tutto qua secondo me. Sarà che come nave non stimola particolarmente la mia creatività... Le corazzate inglesi erano utili perché il supporto aereo e le navi di scorta le rendevano utilizzabili. Contro gli uboot non erano le corazzate a fare la differenza, ma aerei, incrociatori e destroyer. Contro la marina italiana non erano le corazzate a conquistare i mari, ma squadre navali supportate da aerei, che esploravano, bombardavano, non permettevano agli italiani di poter metter in campo le proprie forze come avrebbero voluto (vedi cos'è successo a Taranto, vedi cos'è successo a Matapan, tutto parte dai risultati delle azioni aeree inglese). E contro sia tedeschi che italiani, gli inglesi avevano il vantaggio fondamentale dell'intelligence: violazione codice enigma e intercettazione delle comunicazioni significano conoscenza preventiva degli spostamenti delle forze dell'asse, con possibilità di fare imboscate, agguati, e ogni schifezza possibile (vedi la fine del povero Scirè, o i movimenti della flotta italiana durante le battaglie nel Mediterraneo). Insomma, le navi da battaglia hanno sparato perchè qualcuno le ha protette dai siluri, qualcun altro dagli aerei, altri ancora gli hanno dato informazioni su dove andare, altri su dove sparare. Praticamente supportarle era uno sforzo continuo, mantenerle una spesa gigantesca, aggiornarle sempre meno conveniente, e alla fine gli affondamenti li facevano quasi sempre altre navi o mezzi. C'è un motivo se sono state tutte dismesse.
  14. CaptainJackX

    RN Roma - Facciamo il punto della situazione

    Aspetta: tu pensi veramente che oggi le corazzate verrebbero usate in guerra? Che addirittura esistano militari convinti che siano utili? Io ti ho esposto fatti storici documentati, tu potresti gentilmente fornirmi una data, un link, una qualsiasi cosa di un'azione di combattimento reale moderna di una corazzata per favore? Perchè non capisco se sei serio o se mi stai trollando deliberatamente. La Iowa è un museo galleggiante, è stata esclusa da ogni operazione dopo la prima guerra del golfo, perché faceva pena. Era soggetta a problemi tecnici di ogni sorta, e in un incidente a bordo alla fine degli anni 80 son morte decine di persone. Inoltre tutte le analisi sulle performance di combattimento davano lo stesso esito: puoi aggiungerci tutte le tecnologie che vuoi, ma una nave così grande è un bersaglio per missili, coi cannoni non può rispondere al fuoco perché i missili la colpirebbero da molto più lontano e con più precisione, e la sua corazza non basterebbe a proteggerla adeguatamente contro tali armi. La sola cosa che possono fare le ultime corazzate rimaste a galla sono, in alcuni casi, delle esercitazioni di tiro, assolutamente inutili a fini bellici, ma che possono aumentare il turismo per determinati eventi o festività. Se qualche politico o militare idiota dovesse riproporne oggi l'utilizzo, l'ammodernamento, o comunque qualsiasi azione che porti altra spesa di denaro per queste navi, verrebbe prima ricoperto da una valanga di insulti, poi probabilmente vedrebbe la propria carriera compromessa per manifesta incapacità di comprensione della realtà.
  15. CaptainJackX

    RN Roma - Facciamo il punto della situazione

    No. Secondo chi ne proponeva l'utilizzo, dovevano essere o il centro delle battaglie decisive combattute dalla marina a colpi di cannone (concezione ottocentesca) o navi potenti ed autonome in grado di colpire il nemico in battaglie indirette (vedi i patetici tentativi tedeschi di rendere bismark, tirpitz, gneisenau, etc più efficaci dei loro uboot), o ancora i guardiani delle task force guidate dalle portaerei (americani in primis). Fateci caso, spesso venivano realizzate per combattere con un avversario preciso di un'altra marina. Per esempio i francesi svilupparono il Dunkerque per sconfiggere la classe Deutschland dei tedeschi, e la Richelieu per affrontare la classe Vittorio Veneto degli italiani. Pensavano davvero che le navi potessero affrontarsi a colpi di cannone come nelle battaglie del passato, manco fosse world of warships. Nella realtà finivano per essere, nella stragrande maggioranza dei casi, dalle marine alleate a quelle dell'asse, dei rottami in fondi al mare, dopo battaglie che "in teoria sarebbero dovute andare diversamente". Solitamente questo era il modo in cui i governi e i militari razionalizzavano la perdita di gigantesche e costosissime navi da battaglia in modi differenti da quelli previsti dalle loro teorie/dottrine, cioè in modi veramente stupidi (cioè quasi tutti). Vedi affondamenti di Prince of Wales, Hood, Bismark, Tirpitz, Yamato, Musashi, le navi americane a Pearl Harbour, Roma, Taranto, l'attacco ad Alessandria, etc, etc. Prima della loro morte (solitamente ingloriosa), per quello che riguarda l'asse, erano relegate per la quasi totalità del tempo bellico nei propri porti, a nascondersi da attacchi aerei e altro. A volte semplicemente non le si faceva partire perchè non c'era nafta o perchè non le si voleva perdere per principio (vedi Hitler relativamente alla Tirpitz dopo l'affondamento di Bismark, Sharnhorst, etc). Altre volte le si metteva in campo con risultati nulli o disastrosi, comunque mai decisivi, (vedi battaglie di Midway, in cui la Yamato non arrivò mai, o Matapan per gli italiani, che sarebbe quasi comica da raccontare se non fossero morti come cani centinaia di marinai italiani). Per gli alleati era diverso, perchè dopo un inizio disastroso, poterono contare sulla superiorità aerea e quindi mandare in giro le corazzate con più tranquillità, usandole per bombardare isole, coste, seguire le cv, roba così. Utile fino a quando non ci si rendeva conto che i bombardamenti potevano farli anche con altro, che nonostante vomitassero piombo sulle isole del pacifico, quando i marines sbarcavano dovevano comunque affrontare un bagno di sangue perchè i giapponesi avevano imparato ad evitare i prevedibili bombardamenti navali, e che alla fine erano le navi più "comode" da colpire per i kamikaze insieme alle portaerei. Quelle che sopravvissero finirono smantellate nel giro di pochi anni perchè il metallo di cui erano fatte valeva più della nave nel suo insieme, e se non incontravano quella sorte perchè i politici volevano a tutti i costi farne un simbolo (vedi francesi con Richelieu o americani con varie navi), semplicemente inghiottivano ancora quantità ingiustificate di soldi pubblici per aggiornamenti quasi sempre inutili per il modo in cui si stava evolvendo il modo di combattere nel mondo. Però son belle eh
×